La lettera di Garrone: una scelta di responsabilità per dare un segnale forte e di unità

«La scelta di anteporre il fine alla persona, mi impone quindi di fare un passo indietro e di consentire ad Emanuele Orsini di trovare quelle condizioni ideali per guidare Confindustria senza condizionamenti, e di poterlo fare con grande senso di responsabilità, in nome di un fine collettivo che è molto più importante di noi singoli»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Confindustria, Garrone lascia: «Segnale di unità». Orsini verso la presidenza
Next post Al via l’Officina dei talenti, academy di Gruppo Supercentro
Generated by Feedzy