Mercati europei positivi. Prezzo gas sotto 100 euro

(Teleborsa) – Prevalgono gli acquisti nella Borsa di Milano, al pari delle principali Borse Europee, mentre arrivano segnali positivi dai future statunitensi che lasciano presagire una partenza al rialzo per la borsa di Wall Street, più tardi. Aiutano le notizie giunte dalla Cina con il PIL del terzo trimestre, sopra le attese degli analisti, anche se preoccupa la rielezione di Xi Jinping, che non ha alcuna intenzione di voler cambiare la strategia “zero-Covid”, alimentando così i timori di una crescita economica sacrificata. Sullo sfondo restano i segnali di recessione nell’Eurozona confermati dagli indici PMI di ottobre e rievocati dall’FMI.

Sul mercato valutario, prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,36%. La sterlina recupera dopo il passo indietro di Boris Johnson nella corsa alla premiership. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,55%. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 84,28 dollari per barile, con un calo dello 0,91%. Complici le temperature miti in Europa ed i livelli degli stoccaggi nel Continente, i prezzi del gas continuano a scendere raggiungendo i minimi di metà giugno, sotto quota 100 euro.

Lo Spread tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco si riduce, attestandosi a +225 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 4,56%.

Tra gli indici di Eurolandia sostenuta Francoforte, con un discreto guadagno dell’1,28%, piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,27%; buoni spunti su Parigi, che mostra un ampio vantaggio dell’1,46%. Piazza Affari continua la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 21.859 punti; sulla stessa linea, giornata di guadagni per il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 23.748 punti.
Tra i best performers di Milano, in evidenza Pirelli (+3,41%), Campari (+3,19%), Interpump (+2,82%) e Recordati (+2,76%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su CNH Industrial, che prosegue le contrattazioni a -1,50%.

Scivola Amplifon, con un netto svantaggio dell’1,30%.

Pensosa Moncler, con un calo frazionale dello 0,83%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, IREN (+4,61%), Reply (+3,63%), Wiit (+3,27%) e Tinexta (+3,07%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Antares Vision, che continua la seduta con -2,52%.

In rosso Safilo, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,86%.

Spicca la prestazione negativa di Intercos, che scende dell’1,69%.

Juventus scende dell’1,34%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Lunedì 24/10/2022
02:30 Giappone: PMI manifatturiero (atteso 51,3 punti; preced. 50,8 punti)
10:00 Unione Europea: PMI manifatturiero (atteso 47,8 punti; preced. 48,4 punti)
10:00 Unione Europea: PMI composito (atteso 47,5 punti; preced. 48,1 punti)
10:00 Unione Europea: PMI servizi (atteso 48,2 punti; preced. 48,8 punti)
15:45 USA: PMI manifatturiero (atteso 51 punti; preced. 52 punti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Forex, dollaro supera nuovo presunto intervento Giappone su yen
Next post I futures del Greggio in rialzo durante la sessione Asiatica