Tesla: Morgan Stanley e Citi bullish in vista dell’AI Day e dei dati sulle consegne del Q3

Di Michael Elkins 

Tesla (NASDAQ:TSLA) scende dell’1,96% negli scambi pre-market di questo mercoledì in attesa del previsto AI Day del 30 settembre e dei dati sulle consegne del Q3.

Un analista di Morgan Stanley crede che l’AI Day della compagnia sia legato al “Master Plan X” dell’amministratore delegato Elon Musk, che prevede l’industrializzazione di massa degli EV e un supporto alla filiera e potrebbe richiedere ben mezzo milione di dipendenti entro il 2030 per Tesla.

In occasione dell’AI Day dell’anno scorso erano stati presentati nuovi aggiornamenti su molti progetti della compagnia, nonché un robot ballerino. Il Tesla Bot della società di veicoli elettrici, chiamato Optimus, sembra essere una delle attrazioni dell’evento di quest’anno, soprattutto dopo aver affermato con fiducia nel report sugli utili del Q4 2021 che “Optimus alla fine varrà più della divisione auto e più del sistema FSD”.

Musk ha rinviato l’evento di un mese per preparare un prototipo funzionante di Optimus per l’AI Day. Ha dichiarato che la produzione è una priorità ed è “per questo che Tesla si sta concentrando sulla progettazione della macchina che produce la macchina, trasformando la fabbrica stessa in un prodotto”.

In vista del dato sulle consegne del Q3, Citi aggiorna la sua stima per rispecchiare gli ultimi dati e ora prevede consegne di 369,8 mila unità (dalle 398,5 mila precedenti), per l’aumento della produzione a Shanghai.

Secondo un analista di Citi, la macro-situazione “presenta qualche rischio per i dati del Q4. Con il nuovo ritmo di consegne per il secondo semestre, la nostra stima sugli EPS del Q3 scende, mentre quella sul Q4 sale; la stima sul 2022 resta invariata. Rivedremo le stime dopo il dato sulle consegne del Q3”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Amazon Usa aumenta gli stipendi medi a 19 dollari. Costo per l’azienda: un miliardo l’anno
Next post Apple, stop all’aumento di produzione di iPhone: titolo giù a Wall Street