Pnrr, la riforma del lavoro pubblico elogiata da Bruxelles 

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha riconosciuto l’ampiezza del raggio di intervento della riforma della pa attuata dal ministro Brunetta

Medaglia d’argento all’Italia nel raggiungere gli obiettivi previsti nel Pnrr e quindi nell’avere accesso alle risorse europee. Soltanto la Spagna ha ottenuto infatti prima dell’Italia il via libera della Commissione europea alla seconda rata dei fondi del Recovery. La presidente, Ursula von der Leyen, ha in particolare riconosciuto l’importanza della riforma “davvero di ampio respiro” della pubblica amministrazione e del lavoro, approvata e attuata dal ministro italiano per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta. 

La riforma è partita dal reclutamento

La rivoluzione del lavoro pubblico è partita dall’obiettivo di valorizzare le competenze e le persone, arrivando a riguardare così ogni fase della carriera lavorativa nella Pubblica amministrazione. Nello specifico, sono state semplificate, velocizzate e completamente digitalizzate le procedure di reclutamento della Pa per la copertura dei fabbisogni strutturali e per le esigenze temporanee direttamente connesse all’attuazione del Pnrr come anche per il reclutamento delle professionalità più elevate e dirigenziali. 

Sono stati, inoltre, rimossi i vincoli alla mobilità del personale sia in senso orizzontale, permettendo una più ampia circolazione delle professionalità, sia in senso verticale, rivedendo i percorsi di sviluppo delle carriere. La gestione delle risorse umane è stata riorganizzata secondo una logica competency based, con una nuova centralità delle competenze, dai processi di reclutamento alla formazione, fino allo sviluppo delle carriere. Nondimeno è stato aggiornato il codice di comportamento dei dipendenti pubblici in modo da incentivare il superamento del gender bias, le cui linee guida saranno perfezionate a giorni. (riproduzione riservata)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

germany flag in front of building Previous post Germania, fiducia consumatori a nuovo minimo storico su timori per inflazione, energia – Gfk
Next post Prezzi alla produzione, nuova impennata ad agosto