Ftse Mib future: spunti operativi per lunedì 12 settembre

E’ stata una giornata positiva sul mercato azionario italiano che, sostenuto dall’ottimo andamento del comparto bancario, ha compiuto un veloce rimbalzo tecnico e si dirige verso le prime resistenze grafiche. Il Ftse Mib future (scadenza settembre 2022) ha strappato infatti al rialzo ed è risalito oltre i 22.150 punti. Nonostante questo recupero la situazione tecnica di breve termine rimane ancora contrastata: un ulteriore allungo dovrà infatti affrontare una prima barriera in area 22.430-22.450 punti. Al rialzo, poi, soltanto il breakout di quota 22.600 potrebbe fornire una chiara dimostrazione di forza. Prima di poter iniziare una risalita di una certa consistenza sarà pertanto necessaria un’adeguata fase riaccumulativa. Da un punto di vista grafico, tuttavia, soltanto una discesa sotto i 21.200 punti potrebbe fornire un nuovo segnale ribassista di tipo direzionale. Strategia operativa intraday (future scadenza settembre 2022). Short su rimbalzo verso 22.430 con target a 22.330 prima, a quota 22.230 poi e in area 22.170-22.150 successivamente. Stop a 22.510. (riproduzione riservata)

Gianluca Defendi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Regno Unito: crescita economica trimestrale piatta a luglio
Next post Borsa, Europa positiva, Ftse Mib il migliore. Cresce il rischio per la Bce di tassi al 2% o oltre