Wall Street aiuta il sentiment, Future Ue positivi prima della BCE

Di Peter Nurse

Investing.com – I mercati azionari europei dovrebbero aprire in rialzo giovedì, spinti dalla chiusura positiva di Wall Street che ha risollevato il sentiment delle equity globali. Gli acquisti, tuttavia, saranno probabilmente timidi prima dell’annuncio della Banca Centrale Europea sul rialzo die tassi d’interesse.

I DAX futures in Germania sono in rialzo dello 0,4%, i CAC 40 futures in Francia salgono dello 0,2%, i FTSE 100 futures nel Regno Unito segnano il +0,3%, mentre per il Ftse Mib si prevede un aumento un avvio dello 0,5%.

La Banca Centrale Europea sarà l’argomento principale di questa sessione di trading e oltre: si prevede che la banca centrale alzerà ancora una volta i tassi di interesse nel tentativo di combattere l’inflazione che si avvicina rapidamente alla doppia cifra.

Sebbene un rialzo di 50 punti base sia una mossa quasi scontata in linea con l’aumento di luglio, visto un’inflazione a livelli record e il taglio delle forniture di gas russo che ha spinto i prezzi dell’energia ancora più in alto, è molto probabile che la BCE sia ancora più aggressiva e realizzi il suo più grande rialzo dei tassi di sempre, pari a 75 punti base.

Detto questo, la banca centrale si trova di fronte a un gioco di equilibri, dato che l’attività economica dell’Eurozona sta già rallentando in modo significativo a causa della crisi energetica in corso, facendo presagire una recessione nel corso dell’anno.

I mercati azionari europei sono destinati a ricevere un passaggio di consegne positivo da Wall Street giovedì, con il blue-chip Dow Jones Industrial Average che ha chiuso la sessione di mercoledì con oltre 400 punti, +1,4%, interrompendo sette sessioni di vendite consecutive.

Il presidente della Fed Jerome Powell parteciperà oggi ad una tavola rotonda in occasione dell’incontro virtuale del Cato Institute. gGli investitori cercheranno indizi sul pensiero della banca centrale in vista della prossima riunione di definizione delle politiche economiche prevista per la fine di questo mese.

Tra le notizie societarie, Melrose Industries (LON:MRON) sarà sotto i riflettori dopo che il Financial Times ha riportato che il fornitore di componenti per aerei e auto ha intenzione di scorporare la sua unità automobilistica GKN in una nuova società quotata in borsa nel Regno Unito, smantellando una delle più antiche aziende ingegneristiche britanniche.

Tra le materie prime, i prezzi del petrolio Brent e WTI sono in rialzo grazie alle previsioni dell’Agenzia statunitense per l’informazione sull’energia che prevedono una domanda leggermente più elevata e un’offerta più limitata fino al 2023, anche se le preoccupazioni per l’indebolimento della crescita globale hanno limitato i guadagni.

Nel suo rapporto mensile Short-Term Energy Outlook, l’EIA ha dichiarato di aspettarsi un aumento della domanda globale di greggio nel quarto trimestre del 2022 e nel primo trimestre del 2023, pur prevedendo una minore produzione di petrolio statunitense per quest’anno.

Le notizie positive del report sono state in parte vanificate dai dati dell’American Institute of Petroleum che hanno mostrato un aumento inaspettato delle scorte di greggio negli Stati Uniti la scorsa settimana, sollevando le preoccupazioni sul rallentamento della domanda globale di petrolio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post I futures dell’Oro in ribasso durante la sessione Asiatica
Next post Giappone: PIL Q2 rivisto al rialzo grazie ad aumento investimenti