Arriva il bear market anche per i bond, per Citi il T-note salirà al 4%

Di Alessandro Albano

Investing.com – Dopo lo S&P 500 anche il mercato delle obbligazioni globali è scivolato nel mercato orso a causa del cambio di passo delle banche centrali sui tassi e di un’inflazione ai massimi pluri-decennali in diverse aree del mondo.

Il Bloomberg Global Aggregate Total Return Index, un indice che aggrega titoli di Stato e corporate a livello globale, ha registrato un calo del 20% rispetto ai suoi massimi toccati nel 2021.

Un cambio di narrativa chiave per i mercati finanziari, che per oltre 30 anni di sono basati su una correlazione pressoché negativa tra equity e bond.

Ora, con i deflussi da entrambe le asset class, potrebbe esserci un ulteriore spaesamento per trader e investitori che devono anche affrontare -19% del MSCI Global Index.

A complicare ulteriormente il quadro, è il futuro della politica monetaria della Fed, sempre più convinta di un altro aumento dei tassi da 75 punti base nella riunione di settembre per riportare l’inflazione al 2% nel medio termine e ancorare le aspettative.

Il discorso del presidente Powell a Jackson Hole, nel quale ha rimarcato questa necessità, ha portato ad un forte aumento su tutta la curva dei Treasury, con il titolo a 2 anni che si è ritrovato al rendimento massimo dal 1997 e una yield curve invertita per la maggior parte sulla maggior parte delle maturity.

Inoltre, secondo una stima di Citigroup (NYSE:C), l’aumento dei tassi fino al 2023 da parte della banca centrale Usa potrebbe portare il Treasury 10y ad un rendimento del 4%.

Non sono di meno i colleghi europei, con diversi membri del Consiglio direttivo (soprattutto il tedesco Nagel e l’olandese Knot) che stanno spingendo per un rialzo del tasso principale di 75 punti base contrariamente alle indicazioni dello chief economist Lane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post NVIDIA, il sell-off è un’opportunità d’acquisto secondo Jefferies
Next post Gas naturale alle stelle, la Russia chiude il gasdotto Nord Stream