Dax future: ceduta anche quota 13.300

Avvio di settimana pesante per il Dax future (scadenza settembre 2022), che ha esteso ulteriormente la battuta d’arresto di venerdì, cedendo anche il supporto a 13.330-13.300 punti, aggravando una situazione tecnica di breve che mostrava già chiari segnali di fragilità. Si fa sempre più concreta la possibilità di un’inversione ribassista e solo un pronto recupero dell’area 13.300-13.330 punti potrà contrastare questo scenario anche se, da un punto di vista grafico, soltanto la rottura dei 13.000 punti potrà concretamente imporre un cambio di scenario.

Anche l’Eurostoxx50 future (scadenza settembre 2022) ha esteso la fase correttiva compromettendo il supporto di breve a 3.700-3.690 punti e proponendo un ulteriore spunto di debolezza che ha spinto il derivato sotto 3.660. Anche qui il quadro tecnico di breve periodo si è ormai deteriorato e proprio il cedimento di quest’ultimo livello può innescare una rapida correzione verso 3.610 punti prima e in area 3.550-3.545 poi. Inversione ribassista solo con una discesa sotto questa zona. (riproduzione riservata)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Oro gold Previous post I futures dell’Oro in ribasso durante la sessione U.S.A.
Next post Asia, borse contrastate trascinate da Wall Street