Ftse Mib future: spunti operativi per mercoledì 10 agosto

E’ stata una giornata negativa sul mercato azionario italiano che è stato respinto da una solida area di resistenza e ha subito una veloce correzione. Il Ftse Mib future (scadenza settembre 2022) si è infatti scontrato con la barriera posta a 22.770-22.780 punti ed è sceso verso i 22.500 punti. La struttura tecnica di breve termine rimane costruttiva anche se, da un punto di vista grafico, solo il breakout di quota 22.800 potrebbe fornire un nuovo segnale rialzista (con un primo target in area 22.960-23.000 e un secondo obiettivo a ridosso dei 23.300 punti). Pericolosa invece una discesa sotto i 22.300 punti anche se un’eventuale correzione troverà un primo supporto a quota 22.150, un secondo sostegno a ridosso dei 22.000 punti e un terzo supporto in area 21.750-21.720 punti. Strategia operativa intraday (future scadenza settembre 2022). Short su rimbalzo in area 22.690-22.700 con target a 22.600 prima, a quota 22.520 poi e in area 22.420-22.400 successivamente. Stop a 22.800. (riproduzione riservata)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Russia sospende flussi greggio via oleodotto Druzhba per problemi nei pagamenti
Next post I futures dell’Oro in ribasso durante la sessione Asiatica