Boeing riavvia le consegne del 787 dopo l’ok della FAA, ecco perché Leonardo ne dovrebbe beneficiare

Per la Federal Aviation Administration Boeing ha apportato le modifiche necessarie per garantire che il 787 Dreamliner soddisfi tutti gli standard di certificazione. Visti ripartire gli ordini per la divisione Aerostrutture di Leonardo | Sbloccate consegne di Leonardo a Boeing

Boeing riavvia le consegne del 787 dopo l’approvazione della FAA, ma il titolo Leonardo non se ne approfitta e cede lo 0,44% a 8,954 euro. Il colosso dell’aeronautica statunitense ha ottenuto l’approvazione del governo statunitense per riavviare le consegne dei suoi aerei 787 Dreamliner al Paese dopo lo stop del 2021. La Federal Aviation Administration degli Stati Uniti ha dichiarato in un comunicato inviato via e-mail che Boeing ha apportato le modifiche necessarie per garantire che il 787 Dreamliner soddisfi tutti gli standard di certificazione.

Visti in aumento gli ordini della divisione Aerostrutture di Leonardo

Bestinver Securities accoglie con favore il riavvio del programma 787. La ripresa della produzione/consegna degli aerei 787 è fondamentale non solo per Boeing in sé, ma ovviamente anche per il gruppo italiano Leonardo, e in particolare per la sua divisione Aerostrutture. Infatti, dal punto di vista produttivo, nel primo semestre di quest’anno sono state consegnate 4 sezioni di fusoliera e 5 stabilizzatori per il programma, meno rispetto al primo semestre del 2021 (24 fusoliere e 12 stabilizzatori).

Bestinver Securities: il titolo Leonardo tratta a sconto rispetto ai competitors, buy confermato

Vale la pena ricordare, ha aggiunto Bestinver Securities, che per Leonardo nel primo semestre la divisione Aerostrutture ha ricevuto nuovi ordini solo per il programma Airbus A220 (raccolta ordini pari a 158 milioni di euro, +18,8 anno su anno). Inoltre, va sottolineato che il gruppo ha registrato una crescita negativa per la divisione di circa il 23% a livello di ricavi con un ebita in calo di circa il 7% anno su anno, a causa dei bassi volumi di produzione, anche se il management prevede un aumento della produttività nel secondo semestre e, a detta di Bestinver Securities, questa notizia va in questa direzione. Il titolo Leonardo tratta a 8/6,4 volte l’ev/ebit 2022/2023 contro le 14/12,3 volte dei competitors (Thales/Bae Systems). Quindi, scambia a sconto tanto che Bestinver Securities ha confermato il rating buy e il target price tra 10 e 11 euro. (riproduzione riservata)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Musk vende azioni Tesla per 6,9 miliardi di dollari
Next post Amazon è in trattative per acquisire Ecom Express