UK, crescita PIL allontana i timori di recessione

Di Geoffrey Smith

L’economia britannica ha registrato una crescita oltre le previsioni nel mese di maggio, con l’edilizia, i servizi sanitari e i viaggi, tutti caratterizzati da una forte performance. Il dato, secondo gli economisti, ha attenuato le prospettive di recessione.

Il prodotto interno lordo è aumentato dello 0,5% m/m, la migliore performance in cinque mesi, grazie a un aumento dell’1,4% della produzione edile e a un solido aumento della produzione industriale e manifatturiera, ha affermato l’Office for National Statistics.

Gabriella Dickens, economista senior del Regno Unito presso Pantheon Macroeconomics, ha attribuito l’aumento del PIL “all’allentamento delle interruzioni della catena di approvvigionamento che ha consentito alle aziende di recuperare il ritardo con l’evasione degli ordini in sospeso”.

L’ONS ha indicato una solida attività tra le società di autotrasporti e le agenzie di viaggio, in particolare quest’ultime che hanno beneficiato del boom della domanda interna dopo due estati gravemente sconvolte dalla pandemia.

Nel tre mesi fino a maggio, il PIL è cresciuto dello 0,4%, ben al di sopra di una previsione di stagnazione.Su base annua, il tasso di crescita è stato pari al +3,5% rispetto al +2,7% atteso dal consenso di mercato.

I dati possono essere considerati come un gran sollievo per il Regno Unito, la cui economia è ancora sensibile al forte calo della fiducia dei consumatori e delle imprese dovuto all’aumento dei prezzi dell’energia e degli alimentari.

Martedì, il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha avvertito che la banca deve riportare l’inflazione al 2% “senza se, senza ma”, un commento che ha rafforzato le preoccupazioni per una recessione entro la fine dell’anno.

L’esperta di Pantheon, tuttavia, si aspetta ancora una contrazione dell’economia del Regno Unito nel secondo trimestre, periodo in cui il lungo weekend per il Queen’s Platinum Jubilee impatterà i numeri. Tuttavia, ha precisato, questo potrebbe faciliterà un nuova espansione del PIL nel terzo trimestre”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Previous post Spagna: Sanchez annuncia tasse su extra-profitti banche e società energetiche. Focus su Enel
Next post Usa: l’inflazione continua a correre, +9,1% a giugno