Cina, crescita Pil in trim3 supera stime, ma rimbalzo significativo ancora lontano

PECHINO (Reuters) – L’economia cinese è rimbalzata a un ritmo più rapido del previsto nel terzo trimestre, ma una ripresa più robusta a lungo termine sarà messa alla prova da persistenti restrizioni legate al Covid-19, dal prolungato crollo del settore immobiliare e dai rischi di recessione globale.

Grazie a una serie di misure governative, la seconda economia mondiale ha registrato un’espansione del 3,9% nel periodo luglio-settembre rispetto a un anno prima, secondo i dati ufficiali, superando il ritmo del 3,4% previsto da un sondaggio Reuters e registrando una crescita superiore allo 0,4% del secondo trimestre.

Tuttavia, la domanda interna si è affievolita verso la fine del trimestre a causa di una ripresa dei casi di coronavirus che ha portato a dei lockdown, mentre la crescita delle esportazioni è rallentata e il settore immobiliare si è ulteriormente indebolito, facendo presagire una ripresa difficile.

Un ulteriore elemento che complica le prospettive è rappresentato dal fatto che la Cina sembra intenzionata a proseguire con le sue politiche anti-Covid ultra-rigorose, approvate dal Partito Comunista al potere, che ieri ha concluso un rimpasto dei vertici con Xi Jinping che si è assicurato il suo terzo mandato alla guida del Paese.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Sabina Suzzi)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Previous post UK, crisi governo e inflazione pesano su contrazione economia
Next post Stifel vede S&P 500 a 4300 in 6 mesi tra inflazione minore e picco aggressività Fed