Bitcoin ($): minimo di breve termine a 19.550 dollari

La situazione tecnica del bitcoin ($) rimane precaria. Nel corso delle ultime sedute i prezzi hanno infatti subito una brusca flessione e sono scesi fino ad un minimo di 19.550$, livello dal quale è poi iniziato un veloce recupero. L’analisi quantitativa conferma la presenza di una solida tendenza ribassista di breve termine, con i principali indicatori direzionali (Macd, Parabolic SaR, Vortex) che si trovano in posizione short. Solo il forte ipervenduto registrato dagli oscillatori più reattivi può impedire un ulteriore cedimento (che potrebbe spingere i prezzi verso il successivo sostegno grafico situato in area 19.200-19.000 dollari) e favorire una fase laterale di consolidamento. Prima di poter iniziare una risalita di una certa consistenza sarà comunque necessaria una fase riaccumulativa. Da un punto di vista grafico, tuttavia, soltanto il ritorno sopra i 22.000$ potrebbe fornire un segnale di forza. (riproduzione riservata)

Gianluca Defendi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Previous post Primo stop ai ricavi dell’industria
Next post BofA: I prezzi dell’Ethereum potrebbero scendere