CoinFLEX annuncia tagli al personale per ridurre i costi aziendali

L’exchange di criptovalute CoinFLEX ha annunciato di aver licenziato un “numero significativo” di membri del team nel tentativo di ridurre i costi operativi. Secondo un post sul blog di venerdì, CoinFLEX ha dichiarato di aver tagliato parte del personale in “tutti i dipartimenti e in tutte le aree geografiche”, come misura per ridurre i costi dell’azienda del 50%-60%. La maggior parte dei membri rimanenti del team si concentrerà sul prodotto e sulla tecnologia; l’exchange ha dichiarato che prenderà in considerazione l’idea di espandersi quando “il volume tornerà”.

“L’intenzione è quella di mantenere la giusta dimensione per qualsiasi entità che consideri una potenziale acquisizione o opportunità di partnership con CoinFLEX”, ha dichiarato l’exchange.

Sabato scorso, CoinFLEX ha bloccato i prelievi dopo che un soggetto non ha rispettato una richiesta di margine da 47 milioni di dollari. Il CEO Mark Lamb è poi intervenuto su Twitter per confermare le voci secondo cui CoinFLEX avrebbe stipulato un contratto scritto con Roger Ver, promotore di Bitcoin Cash (BCH), “che lo obbliga a garantire personalmente qualsiasi capitale negativo sul suo conto CoinFLEX e a ricaricare regolarmente il margine”:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Autostrade, il Consiglio di stato ribalta sentenza Tar: A24 e A25 tornano ad Anas
Next post Autodromo di Monza nel Metaverso